Strit_BO

Fin dal medioevo, Bologna accoglie persone da tutto il mondo, tra le vie del quartiere universitario, al riparo dei i portici, nei parchi o nelle osterie “rimbalzano le filosofie”, crescono sogni, ambizioni, idee d’arte, si consumano amori e tragedie.

Bologna è cambiata profondamente in questi anni, ma ora più che prima, probabilmente assomiglia a quella città medioevale dove è nata la più antica università al mondo. E’ una città cosmopolita, multiculturale, multietnica e multireligiosa, che raccoglie e accoglie volti da tutto il mediterraneo anche di persone in fuga da paesi che guerre e povertà hanno reso invivibili. Bologna per queste persone rappresenta la possibilità di rifarsi una vita ma le differenze culturali a volte si scontrano con il pregiudizio, mettendo a rischio lo spirito d’accoglienza della città-

Questo è un progetto di “street photography” realizzato esclusivamente nella città emiliana e tuttora in corso. E’ iniziato un po’ per caso, perché volevo conoscere meglio la città e perché volevo uscire dalla mia zona di confort, mettendo alla prova la mia capacità di relazionarmi con le persone, riuscendo contemporaneamente a catturarne l’animo più istintivo.

Tutti gli scatti sono “candid” cioè spontanei e non posati, realizzati con ottiche fisse (20, 28 e 50 mm) con flash in macchina.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Annunci